Isole Eolie

Dalla spiaggia di ponente è possibile ammirare le Isole Eolie: Vulcano, Lipari, Salina, Alicudi, Filicudi, Stromboli. Sono state definite le “sette perle del mediterraneo”, perchè sono isole di straordinario fascino. Si tratta di vulcani sempre attivi e quando ci si avvicina non si può fare a meno di essere invogliati ad esplorarle: Vulcano con il suo laghetto naturale dei fanghi caldi, la splendida costa ed i sentieri che portano alla sommità del cratere; Lipari, la più grande, detta la montagna bianca perchè caratterizzata dalla pomice, pietra così leggera che in acqua sta a galla, con il grandioso museo archeologico all’interno del Castello; Salina, l’isola che ha affascinato Massimo Troisi che proprio lì ha girato il Film “Il Postino”, famosa, inoltre, per i capperi e per la produzione di Malvasia, nettare degli dei; Panarea, la più piccola ma anche la più frequentata dai giovani, che offre una vivace vita notturna. Stromboli, con la caratteristica forma conica del vulcano, è particolarmente suggestiva al tramonto perché è possibile vedere il gioco di luce delle eruzioni stromboliane, uno spettacolo unico al mondo. Infine, Alicudi e Filicudi sono le più antiche e tutte e due dotate di straordinaria bellezza in quanto le più incontaminate. Proprio per questo rappresentano un’efficace terapia per sfuggire allo stress della città metropolitana, grazie ai loro paesaggi unici al mondo.

Negli immediati dintorni di Milazzo, particolarmente interessanti i borghi medioevali di Santa Lucia, che sorge sulle pendici del colle Mankkarruna sulla cui sommità si erge il castello Arabo-Normanno, con il santuario dedicato, e Castroreale, con le sue viuzze, le chiese, le tradizioni religiose ed i panorami mozzafiato.

A meno di 20 Km da Milazzo, Tindari con il suo santuario e l’interessantissimo sito archeologico dell’antica Tyndaris, col teatro greco-romano, sede di spettacoli nel periodo estivo, i resti dell’antico abitato e della basilica. Ai suoi piedi la splendida riserva naturale con i laghetti e la lunghissima spiaggia con acqua trasparente.

Proseguendo di poco in direzione Palermo, il Parco dei Nebrodi offre la possibilità di escursioni nei caratteristici centri montani (Montalbano, Floresta), nei folti boschi, deliziando anche il palato con gli esclusivi prodotti tipici (formaggi, salumi, funghi porcini).

In direzione opposta, superata Messina, altra meta, unica per lo spettacolo che offre, è costituita dal parco dell’Alcantara con le gole dalle prismatiche pareti di rocce scistose, con le limpide e gelate acque che emergono dal sottosuolo alimentando il fiume Alcantara.

giugno 23, 2015

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *